Care lettrici e lettori fedeli, il conteggio di Net-parade,ogni mese, parte da zero. E' mia intenzione posizionare il mio BLOG nel punto più alto possibile delle classifiche. Per farlo ho bisogno del vostro aiuto. Cliccate sul banner qui sopra. Non occorrono dati personali, basta cliccare su "sì, confermo il voto"...SI PUO' FARE OGNI ORA! GRAZIE!

venerdì 31 maggio 2013

31/05/2013 Venerdì sera... Saluto serale... Passi da gigante...

Buona sera...

Giornata proficua... Il venerdì sarebbe uno dei miei giorni "liberi"... Invece alle 11:00...eccomi a dirigere i cari bimbi delle "Martiri"... Mi sono affezionato a questi candidi scolaretti... Tra poco se ne andranno dal nostro "circuito"... Fin dalla prima classe  hanno partecipato ai nostri spettacoli... Il primo è stato quello di Natale, al palazzetto dello sport di Casale...
L'ultimo sarà quello di fine anno... E sapete dove lo faremo? Proprio lì...al palazzetto...
Dopo il concertino, questa mattina, sono stato proprio nel tempio del Basket casalese per verificare la situazione...






Caspiterina! Anche il palazzetto è cambiato tanto in questi anni, soprattutto da quando la squadra di basket si è messa a giocare nelle serie importanti dei campionati italiani...

Mentre ero lì...ecco due "pezzi grossi"...o forse è meglio scrivere  "grandi" della squadra: Matteo Malaventura (a destra) e Simone Pierich (a sinistra)... Che dire...mi sono sentito proprio un Pesce piccolo!!!!!!



Eh beh...  I due cestisti ci faranno una sorpresa proprio allo spettacolo di fine anno...

Nel pomeriggio, io, i LANZAchenecchi e gli studenti del "Lanza-Balbo", abbiamo fatto le prove per lo spettacolo di fine anno... Alle 17:00...TA-TA... Il primo scrutinio!!!!!!! Pensate che ne avrò uno al giorno... Sarò impegnato otto giorni... E SONO IN REGIME DI PART TIME!!!!!!!

Meglio parlare di indovinelli...altrimenti mi girano i "rotelli"...

Quello di ieri così recitava...
  
Qual è il colmo di un pilota di formula uno, in auto, di fronte a una donna molto formosa?


ANGELA, GIMMI e PINUCCIA, in CHAT, hanno tentato soluzioni offrendo risposte alternative carine... Spero di non aver dimenticato nessuna/o nel resoconto!

La risposta ufficiale è questa:

DOVER RISPETTARE IL LIMITE DEI
 90 - 60 - 90!

Ah ah ah ah ah...dai...neanche malissimo... 

Vediamo il nuovo...tematico...

Dove vanno a finire un fratello e una sorella, giocatori di basket, un po' troppo affettuosi?

Molto facile!!!!!

Ora vi saluto e vi auguro una buona serata...


Buona notte...


31/05/2013 Venerdì pomeriggio... Non a caso il CORO PER CASO...

Buon pomeriggio...

Oggi vi parlo del Coro per Caso e del suo prossimo concerto di Alessandria, domenica 2 giugno... Ieri ho postato questa locandina...



Un ringraziamento a Patrizia Melanti e a tutti gli altri amici del Centro d'Incontro Rione Cristo di Alessandria...
Il Coro per Caso è una formazione corale femminile nato nel 1999... Non vi dico niente di più sui suoi anni perché non si chiede l'età ai cori di signore!



Ad ogni modo... Il gruppo vocale nacque con l'obiettivo di far cantare alle mamme e ai papà un repertorio che fosse fruibile dai loro figli, tutti iscritti alle scuole elementari e, al massimo, alle medie della città di Acqui Terme e paesi limitrofi...


Quasi tutti i pargoli facevano parte del mio Coro di voci bianche...  Sembrava carino che anche i genitori si cimentassero nell'arte del bel canto...
Un anno dopo il coro acquese aveva già inciso  un CD insieme a tutti i giovani allievi della Scuola primaria "Saracco" della città termale... Il CD s'intitolava (anzi s'intitola) "Io uomo"...
Nel frattempo si cimentava in esibizioni LIVE...
Gli anni passano, si sa... I bimbi crescono...le mamme imbiancano...i padri spariscono... Oggi quei bimbi sono adulti, laureati...lavoratori... I padri si sono estinti (solo nel coro, PER CARITA'!)... Rimangono loro, LE MAMME! 
Il Coro per Caso è sopravvissuto all'abbandono dei figli dal tetto famigliare, alle crisi matrimoniali, a quelle economiche...a quelle esistenziali... E' sempre lì...e canta... 


Sono un po' meno, è vero, però sono sempre loro... 



Un buon numero appartengono ancora alla prima formazione... Altre si sono aggiunte (e sono restate)...altre se ne sono andate...
Se vorrete sentirlo nel suo repertorio "strano", fatto di brani antichi, moderni, fatto di musiche di cartoni animati, di canti popolari, brani minimalisti, POP (o POPPE?)...e altro venite ad Alessandria domenica 2 giugno alle ore 18:30...


In conclusione vi POSTO uno dei loro brani più "famosi" della rete... La versione pol(l)ifonica del "Pulcino pio"...



Ora vado a provare e a scrutinare...

A questa sera...

UN ANNO DI BLOG
31 Maggio 2012




31/05/2013 Venerdì mattino PENSIERI SERI... L'amore è una CASA meravigliosa...

Buon giorno...





Pochi giorni fa ho scritto del ceffone violento affibiato da un bambino di circa dieci anni al tenero volto della sorellina poco più vecchia di lui...
Il POST non è passato inosservato tanto è vero che in un giorno le statistiche del BLOG hanno rivelato che lo stesso è stato il più letto di tutti i tempi...
Magra consolazione... Una violenza in erba perpetrata ai danni di una futura donna...proprio nel giorno in cui si celebravano i funerali di quella povera ragazza di Corigliano calabro, uccisa e bruciata dal fidanzato diciassettenne che ha pure ammesso candidamente che, forse, la fidanzata era ancora viva quando lui le ha dato fuoco... Ancora viva, nonostante le venti coltellate! Mi vengono i brividi! e penso: "ma allora tutto quello che si scrive, si dice, si rappresenta a teatro in difesa delle donne non serve proprio a nulla? Si riuscirà a fermare l'emorragia di morti di donne in Italia e nel mondo?"
Mentre me lo chiedo apprendo dai giornali un'altra notizia... E' meno grave ma, se ci pensate, non è da sottovalutare... Perché, in fondo, anche questa è violenza sulle donne... E, in questo caso, parlo delle donne cinesi...



Avete letto, no?! In Cina, un po' ovunque, c'è la corsa ai corsi (e scusate il bisticcio di parole) per imparare a trovare e conquistare un marito occidentale... La cosa fa sorridere...forse... 
A Shanghai, per esempio, proprio in questi giorni, migliaia di donne stanno per frequentare il "training cerca marito" ideato e promosso dall'intraprendente Liang Yali (lei è una di quelle che è riuscita nell'intento)... L'occasione è il "Love and Marriage Expo" presente nella metropoli...
Dopo la prima risatina scopriamo che le donne motivate a frequentare i corsi in questione hanno tutte all'incirca trentacinque anni... 



A quell'età, in Cina, una donna è considerata vecchia... Pertanto non è più ambita dall'uomo cinese che più volte si è distinto nella storia per non aver capito ancora bene quali siano i diritti dei suoi simili...
Pensate che queste donne, trentacinquenni, divorziate...e magari con prole al seguito, vengono definite"Shengnu", ossia donne avanzate...che non significa donne di età avanzata...significa molto più drammaticamente "scarti degli uomini". Ma in nome di quale legge divina degli esseri umani si arrogano il diritto di definire le loro compagne, ripudiate, abbandonate "scarti"? E' mai possibile? e non è questa forse una sorta di tremenda violenza nei confronti delle donne?
Queste "ragazze", perché da noi in Italia a quell'età si è ancora ragazze (e persino "bamboccioni"), si gettano alla ricerca di questi corsi che hanno durata varia e tutti lo stesso obiettivo. Mettere in condizioni le "Shengnu" di trovare un nuovo marito... 



Ce n'è per tutti i gusti e per tutte le tasche...dai 2.800 ai centomila yuan (ossia dai 350 ai 12.500 euro) per "pacchetti" più o meno articolati...
Un bell'investimento, non c'è che dire...
Siccome i loro connazionali non ne vogliono più sapere, le cinesine si rivolgono agli uomini occidentali... Gli italiani sono molto ambiti...soprattutto quelli ricchi... Diciamo che i futuri mariti  devono possedere almeno una casa! Ecco perché nel titolo ho  scritto che l'amore è una casa meravigliosa.. Basteranno quattro mura domestiche per garantire alle nuove donne cinesi l'amore eterno, visto che neppure la grande muraglia le ha salvaguardate?




Buona giornata...



giovedì 30 maggio 2013

30/05/2013 Giovedì sera... Saluto serale...

Buona sera...

Giornata strana... Al mattino, approfittando della mancanza delle prove con ACROSS DUO a Savona, ho tirato il fiato... Non è andato molto lontano (ah ah ah ah ah) perché nel pomeriggio mi sono comunque trovato a Savona per le lezioni e le prove dell'Ensemble dell'Accademia...
Ora, pronto a scollinare, vado a fare la prova generale con il Coro per Caso... Domenica pomeriggio, alle 18:30, avremo un concerto ad Alessandria... Scendete al POST subito sotto troverete la locandina...
E poi, comunque, ve ne parlerò ancora..
L'enigma è sempre quello: PIOVERA'?
Boh?! 
Nel frattempo parto, mi faccio le mie belle curve, e vado a provare... Ma non prima di aver dato la soluzione all'indovinello di ieri...

Questa la domanda:

Come si chiama il compositore russo noto per avere problemi agli occhi?

ELENA, prima, e PROSDOCIMI, poi, in CHAT, hanno dato una soluzione alternativa molto carina...questa: CIECOSKI...o... CECOSCHI... BRAVE! Tra l'altro...era forse il nostro amico del grande scrittore CECHOV?! Ah ah ah ah ah! 
GIULIA, sempre in CHAT, ha dato la soluzione corretta...

La mia risposta è, infatti, questa:

STRABINSKIJ!

L'indovinello era un omaggio al grande compositore russo autore de "La Sagra della Primavera" che proprio ieri ha compiuto cent'anni!

Passiamo a quello di oggi... Ne faccio uno tematico...a proposito di belle curve... Uhm... Non è neppure questo un capolavoro...

Qual è il colmo di un pilota di formula uno, in auto, di fronte a una donna molto formosa?

Mah...c'è di meglio...ma anche di peggio...

Vado e mi dedico alle mie curve... A ognuno le sue....






Buona notte...

30/05/2013 Giovedì pomeriggio... Energia...

Buon pomeriggio...

Questa mattina mi sono accorto di avere le "pile" più scariche del solito... Normale...non c'è da preoccuparsi...
Meno male che non avevo le prove con ACROSS DUO a Savona... Mi rimane, quindi, SOLO, il pomeriggio di lezione all'Accademia della città ligure...con prove dell'Ensemble annesso e prove del Coro per Caso ad Acqui Terme...alla sera...
A proposito... Non dimenticate il nostro concerto del 2 giugno, ad Alessandria... Dove? Presso il Centro d'incontro Rione Cristo...al "Cristo", appunto...
Ve ne parlerò ancora... Intanto...ecco la locandina...


Questa mattina mi ha aiutato a ricaricarmi Hiromi Uehara... Avete presente quella pianista nipponica-statunitense di cui vi ho scritto qualche tempo fa?
Se volete rileggere qualcosa su di lei digitate il suo nome nella striscia di ricerca del BLOG...
Vi posto questo mirabolante brano... Hiromi si cimenta in virtuosismi alle tastiere elettroniche... Non si può negare che sia davvero "figlia artistica" di Chick Corea... Che ne pensate?


Spero che l'ascolto di questa Musica Fusion, a cavallo tra Jazz, Rock e altro, vi sia servito per darvi la carica necessaria per passare un ottimo pomeriggio...
Per quanto mi riguarda vado a lavorare... 
...Ma vi penserò...

A questa sera....

UN ANNO DI BLOG
30 maggio 2012





30/05/2013 Giovedì mattino... STORIE STORTE... Date nere da tenere...

Buon giorno...


Ah ah... 
E' tornata una storia storta...come il cacio su una torta... Come dite? Non capite? Quello va sui maccheroni?! Che rottura di maroni...tutte queste convenzioni...via 'ste vecchie convinzioni...  Preferite la ciliegia...o un bel litro di acqua regia? Eih, scusate, come come? Ho sbagliato forse il nome? Se il cervello non mi plagia quello giusto è acquaragia? Capirete...una vocale, in più o in meno non fa male... Quel che conta, gente accorta, che qui c'è una storia storta...

Date nere da tenere...

Non so se vi è mai capitato di avere delle date nere da tenere... Eh lo so...state già andando in confusione... Parrebbe esserci una ripetizione...una allitterazione... a volte la confusione provoca la contusione... Come dite? Eh care le mie lettrici e cari i miei lettori...provate a confondervi mentre guidate e poi ditemi se oltre ad essere confusi non sarete anche contusi...
Ad ogni buon conto...vi faccio un esempio di date nere da tenere... Ma poi...perché le date nere sono da tenere? Non sarebbe meglio dire che le date nere sono da temere? Per esempio...il venerdì 17 appartiene certamente alla categoria delle date nere da temere... Gli scaramantici sono sempre lì che non sanno se uscire o stare a casa quel giorno... Per la verità anche il venerdì tredici...  L'11 settembre, invece, appartiene al novero delle date nere da tenere...perché occorre ricordare bene quel giorno tremendo in cui il mondo capì di essere davvero vulnerabile... Non voglio, però fare considerazioni tristi... Siamo in una storia storta...non dimenticatelo... Quindi procedo...
Occorre senz'altro dire che se esistono le date è quasi certo che esistano anche le prese... Tante date, tante prese... Quindi le date nere sono da tenere soprattutto quando si prendono... Ma se le date sono prese allora c'è da dire che presto saranno scor-date... Allora non sarebbero più date prese ma date perse... E come si posso festeggiare le date se sono perse e, ancora peggio, scordate? E, soprattutto, come si possono suonare le date se sono scordate? No, un momento...le date non sono da suonare... Sarebbero note... Invece son date...al massimo potrebbe trattarsi di dote... Ma la dote a chi vien data e poi, entro quale data?
Meglio fare un po' d'ordine... Come disse San Francesco quando edificò il primo convento di francescani... Chissà in che data poi?
Vado oltre... Stavo dicendo...anzi scrivendo...per essere date nere da tenere queste devono essere note...altrimenti che cosa si dovrebbero tenere a fare? Essendo note si dovrebbero, forse, suonare...e allora...attenzione a che non siano scor-date nere da tenere... Per essere date nere da temere occorre invece che le date non siano solo note ma anche temute...ma non mute...perché le date nere da temere si fan sentire...e ti fan pentire...pentire di aver scordata la data che ti è stata data e raccomandata...
La data del compleanno assume la duplice veste... Fino ai quarant'anni, poco meno o poco più, apparitene alla categorie delle date nere da tenere poiché ognuno di noi vuole festeggiare il giorno della nascita con gli amici e i regali... Dopo il quarantesimo anno ecco sopraggiungere le date nere da temere...perché ogni anno che passa è un anno in più sul groppone...e questo non è bello...
Tutta questa storia delle date nere da tenere e delle date nere da temere mi ha fatto venire un gran mal di testa... 
Sapete cosa vi dico? Che chiudo la porta sulla storia storta e torno nella mia vita assai contorta...

Buona giornata a tutte/i...

A proposito...che giorno è oggi?




mercoledì 29 maggio 2013

29/05/2013 Mercoledì sera... Saluto serale...

Buona sera...

Dunque, che mi dite questa sera? Tutto bene? A me sì...a parte il sonno... Mi segue, mi bracca, si attacca...e non mi lascia mai un minuto... Io lo combatto a colpi di caffè...e lui risponde a colpi di sonno... E' una lotta impari...perché il torpore è subdolo, s'insinua...e ti ipnotizza...
Aggiungiamo che da questo pomeriggio piove di nuovo...
Aggiungiamo che ho un sacco di grane da risolvere... 
... Insomma...non sono in vacanza...
Non che ci voglia per forza andare...tuttavia...passare un giorno senza problemi non sarebbe male!

Procedo e vi posto la soluzione all'indovinello di ieri... carina la soluzione di GIULIA, in CHAT, avallata da PROSDOCIMI nello stesso luogo...

Ecco la domanda...

Qual è il colmo per un produttore di formaggi diplomato in ragioneria?

La risposta di GIULIA... AVERE I BUCHI NEL BILANCIO!

La risposta ufficiale...

ODIARE LA BURRO-CRAZIA!

Ah ah ah ah ah... 

Proviamo con quello di oggi... Urka...mi è venuto in mente questo bruttissimo... Oggi pomeriggio vi ho scritto che, proprio cent'anni fa debuttava il balletto "La sagra della primavera", una delle composizioni più straordinarie della storia della Musica... Dedico questo pessimo indovinello al suo creatore...

Come si chiama il compositore russo noto per avere problemi agli occhi?

Facilino ancorché bruttissimo!

Ora vi saluto e vi auguro una buona notte, ammesso che riusciate a dormire dopo questa freddura!!!!!!





A domani...






29/05/2013 Mercoledì pomeriggio...La sagra della primavera... Cent'anni di meraviglie...

Buon pomeriggio...



Questo non è l'ascolto del sabato... Infatti è mercoledì... Tuttavia la ricorrenza è importante... Cent'anni fa, il 29 maggio 1913, debuttava la Sagra della Primavera di Igor Stravinsky al Théâtre des Champs-Elysées di Parigi. Il balletto rientrava nel "progetto" dei Balletti russi organizzati dall'impresario Sergej Djagilev nella capitale francese... Sulla musica di Stravinsky il corpo di ballo  interpretò le coreografie del grandissimo Vaclav Fomič Nižinskij...


La sagra rimane tuttora una delle opere più importanti di tutto il '900... Eppure al suo debutto floppò di brutto!
Troppo evoluto lo stile orchestrale, con gli archi che diventavano "selvaggi", percussivi, tribali.... Il fagotto che tesseva linee melodiche inusitate...


La storia poi! La sagra racconta del sacrificio agli dei di una giovane ragazza. La danza decisamente "carica" di pathos, scandalizzò tanto quanto la Musica.
Capita spesso... L'insuccesso iniziale decreta spesso la fortuna di un'opera (si pensi, per esempio, alla "Traviata" di Giuseppe Verdi o alla "Carmen" di Bizet).


Avrò modo di parlarne un sabato... Per ora festeggiamo il primo secolo della sagra... Qui sotto potrete vedere e ascoltare una delle versioni del balletto offerto dalla rete...


Buon ascolto...






UN ANNO DI BLOG
29 Maggio 2012





A domani...

29/05/2013 Mercoledì mattino... PENSIERI SERI... Maggio maggio...

Buon pomeriggio...



Scrivo il POST con un giorno di ritardo perché ieri non ho avuto il tempo di caricare il video di cui vi parlerò...

Il 28 maggio di un po' di anni fa...ma non troppi...nasceva la mia dolce mamma... Il 21 maggio di tre anni fa tornava da dov'era venuta...in quel mondo fatto di ipotesi, considerazioni metafisiche...in quel mondo fatto di speranze o di atee rinunce...
Maggio, per quanto mi riguarda, tanto mi ha dato tanto mi ha tolto...
Mi trovo oggi a ricordare quell'evento bello in uno degli ultimi giorni di maggio di un po' di anni fa...ma non troppi...la nascita della mia mamma... Maggio mi ha dato la mamma  quando io, logicamente non c'ero ancora...o forse sì? Magari galleggiavo in qualche eterea dimensione in attesa di essere scelto dal destino per diventare figlio dei miei due straordinari genitori... O forse ero già presente sulla terra per andarmene e tornare grazie all'aiuto di mia madre...
Indipendentemente da ciò resta indiscutibile il fatto che mia madre è nata in un lontano, ma non troppo, 28 maggio... Allora c'era il Sole...sono certo...me lo sento...così come c'era il Sole quel 21 maggio di tre anni fa quando il dolce mese odoroso di rose se l'è ripresa... Maggio è un mese straordinario per nascere...bruttissimo per morire...proprio quando tutto torna a vivere...
Faceva caldo quel giorno...e io stavo viaggiando verso il Teatro Chiabrera di Savona per andare ad accompagnare le finaliste di un concorso di canto... Ci sono andato comunque...era mio dovere... Quando sono tornato il Sole non c'era più... In compenso c'era una Luna pienissima... Lì ho capito che mia mamma era tornata da dov'era venuta... E lì la ritrovo ogni volta che c'è, come in questi giorni, la Luna piena e carica di luce...
...Lo scorso anno le mie allieve Sabina e Giulia ed Elena mi hanno fatto un regalo alla fine dello spettacolo... Un video intimo, accompagnato dalla mia Musica... 
E' caricato direttamente nel BLOG... Per ascoltarlo dovrete mettere in pausa il lettore in AUTOPLAY che trovate a destra, subito sotto a "Pete", il pinguino...

E' un video intenso e commovente...per chi scrive... 

Lo regalo a voi che ormai molto sapete di me...




Buona giornata


martedì 28 maggio 2013

28/05/2013 Martedì sera... Saluto serale...

Buona sera...

Mamma mia che stanchezza... E la mole di lavoro da fare è veramente ENORME!
Per esempio...in questi giorni bisogna sistemare i registri elettronici e cartacei... Doppi registri...doppi problemi... A volte scrivi su uno e non scrivi sull'altro... Anche perché, facendo lezione nell'aula di Musica, molte volte le mie allieve non mi portano il registro tradizionale...
Ora bisogna completarli...correggerli, rettificarli...ecc...ecc... 
Se potessi fare SOLO il pianista e compositore!!!!!
Odio la burocrazia, i documenti, le scartoffie, le relazioni, le programmazioni... Odio tutto ciò che non è Musica, spettacoli, concerti, contatti umani...

Va beh...non pensiamoci... In fondo mi pagano (POCO) per fare queste cose orribili....

Passo alla soluzione dell'indovinello di ieri, proposto da GIULIA... Nessuno ha risposto... Eppure lo trovo facilino...

Questa è la domanda...

Qual è il colmo per un giovane tossicodipendente?

Questa la risposta...

ESSERE IN ERBA!

Questa sera faccio un indovinello quasi tematico...e pure pessimo... 

Eccolo qui...

Qual è il colmo per un produttore di formaggi diplomato in ragioneria?

Eh sì...ho proprio bisogno di riposo!

Ora vi saluto...vado a lavorare... Mi aspettano più lavori da portare a termine e le energie sono pochette...



Buona notte...

28/05/2013 Martedì pomeriggio... Iniziano le prove.... Ora si fa sul serio...

Buon pomeriggio...

Iniziano le prove... di cosa? Ma, ovviamente, de "La Bestia e la Bella"...
Come? Ma le avete già iniziate...direte voi... 
E' vero... Ma da oggi inizia il periodo ROSSO!!!!!!
Io divido le fasi di preparazione in periodi: GIALLO, ARANCIONE e ROSSO...
In questo caso siamo passati direttamente dal periodo giallo a quello rosso...
A proposito... Ora devo andare a provare... Quindi...vi devo per forza salutare...

28/05/2013 Martedì mattino... PENSIERI SERI...Uno schiaffo morale...

Buon giorno...


L'altro giorno mi è successa una cosa brutta... Anzi...mi correggo...non è successa a me... 
...Ricomincio... L'altro giorno ho assistito a una scena bruttissima... Ne ho già parlato durante i miei ultimi concerti di domenica...
... Venerdì, come molti di voi sapranno, ero a Murisengo con una delegazione di LANZAchenecchi e di POKER SINGERS... L'occasione era la rappresentazione del mio spettacolo "Bibbidi Bobbidi Boh?!", messo in scena, oltre che da noi, anche dai ragazzini di scuole elementari e medie del bel paese della Val Cerrina...



La pioggia ha rovinato un po' la festa che è proseguita al "Salone Lavazza" dello stesso centro... 


Siamo riusciti tutti insieme, grandi e piccoli, a compiere un "miracolo", a portare il numeroso pubblico nel mondo delle favole  senza scenografie e con il solo aiuto di un amplificatore da pochi Watt e un microfono improbabile...
Tutto andava bene...benissimo... Durante lo spettacolo avevo sentito più volte una voce alta di bambino... Questo, in effetti, se ne stava in prima fila e continuava a parlare al telefono... Cosa ci facesse un cellulare nelle mani di un ragazzino di dieci anni o poco più, durante uno spettacolo teatrale per giunta, devo ancora capirlo... Peraltro lo stesso sembrava un manager, impegnato in lunghe conversazioni...spero con la mamma...
Avevo anche notato che la sorella, di un anno o due più vecchia, cercava di quando in quando di moderare il suo comportamento... Il suo fare era giudizioso... Lui, impertinente, non si curava dei solleciti gestuali della sorella che gli intimava di mantenere un comportamento consono al luogo...
Alla fine dello spettacolo, mentre con il microfono in mano stavo facendo i ringraziamenti di rito, il bambino ha incominciato nuovamente a parlare al cellulare... Io gli ho lanciato un'occhiata poco amichevole ma lui ha proseguito imperterrito a parlare con voce alta... La sorella, quindi, forse anche imbarazzata dalle mie occhiate, ha nuovamente esortato il fratello a tacere... Lui, fulmineo come un gatto, ha aperto il palmo di una delle sue mani e ha scaricato sul pieno volto della ragazzina un ceffone, così forte che la stessa è rimasta impietrita...dignitosamente impietrita... Non ha fatto scene, non ha urlato...ha accusato il colpo e, con un atto estremo di profonda signorilità, ha fatto finta di nulla... Peraltro vi garantisco che la mano del bambino si è scaricata con inaudita violenza su naso, bocca e il resto del volto della povera "vittima"...
Il fatto è che quello schiaffo è come se lo avessi ricevuto io... Ho sentito un colpo tremendo più che al volto al cuore... Non me l'aspettavo...almeno quanto non se l'aspettava lei... Credo di essere stato zitto cinque secondi...poi sono esploso... Ho guardato in faccia il ragazzino e al microfono ho inveito contro di lui... 
Non mi pento... Gli ho detto davanti a tutti (e riassumo) che se non avesse imparato a quell'età a rispettare le donne (sorelle, madre, fidanzata, mogli, figlie...non c'è distinzione) avrebbe potuto correre il rischio di diventare uno di quei bastardi che  oggi sono responsabili della morte di una donna ogni due giorni in Italia...


Basti pensare all'ultimo fatti do cronaca di Corigliano Calabro (Cosenza) e ai sedici anni della vittima e del suo carnefice...
La ferocia contro le donne, nella maggior parte dei casi perpetrata in ambito famigliare, va fermata con ogni mezzo... 


Mi dicono che il bambino, dopo la mia ramanzina pubblica (peraltro non ho usato termini troppo pesanti con lui...semmai greve era il timbro della mia voce), ha provocato nello stesso un bel pianto... Ebbene...ancora non mi pento... 


Perché può darsi che quel bambino in futuro si ricorderà di quel momento in cui un signore, che fino a qualche minuto prima l'aveva fatto ridere (per quel poco tempo in cui non era stato distratto dal cellulare), era riuscito a farlo piangere facendogli pure fare una figuraccia davanti al paese... Quelle lacrime forse serviranno a farlo riflettere e a non commettere più atti gravi come quello a cui ho assistito io... Me lo auguro per lui...e, certamente, di più per la sua dolce sorellina...




Buona giornata...

lunedì 27 maggio 2013

27/05/2013 Lunedì sera... Saluto serale...

Buona sera...

La stanchezza mi vince... Le forze mancano...le energie (che poi, forse, sono la stessa cosa) vengono meno...l'entusiasmo c'é...ma il motore, senza benzina, non parte... E io, la benzina, attualmente, l'ho finita...
Conto di fare il "pieno" al più presto... Nel frattempo...ecco la soluzione all'indovinello di ieri... Così era posto... o postato, ispirato dalle feste di paese di questo mese di maggio senza pretese...

Che cosa fanno un papà, una mamma e due bimbi in giro per le feste di paese?

Nessuno ha indovinato... Per forza era osceno! Ecco la risposta...

LA SAGRA FAMIGLIA!

Bruttissima!!!!! Facciamo così: questa sera vi posto l'indovinello suggeritomi da GIULIA oggi pomeriggio...

Qual è il colmo per un giovane tossicodipendente?

Ora vi saluto e vi auguro una buona e felice notte...





A domani...

27/05/2013 Lunedì pomeriggio... Torna (quasi) la normalità...

Buon giorno...

Dopo questo Week End di fuoco posso dire di tornare QUASI alla normalità...
Pensate... Un tempo questo era il periodo più "caldo" dell'anno... Lo spettacolo di fine anno rappresentava il momento TOP e topico dell'attività casalese...
In questi ultimi anni, con l'intensificarsi (e il sovrapporsi) dei concerti e con la produzione di più spettacoli, la fine di maggio e l'inizio di giugno diventano (relativamente) tranquilli...una volta conclusi gli impegni di cui sopra... 
Concluse le esperienza di Murisengo, di Villamiroglio, fatti i concerti di Terzo e Ozzano, presa la cittadinanza onoraria, conclusi i due fine settimana del Concorso pianistico, ora il SOLO spettacolo di fine anno diventa (quasi) una passeggiata... Tanto più che dalla settimana prossima (scrutini permettendo) avrò tutti i pomeriggi liberi da dedicare all'imminente rappresentazione de "La Bestia e la Bella"...

Vi racconterò i passi che faremo in questi sedici giorni che ci separano dal debutto...a cominciare della "telenovela" della location... Ci sarà il palazzetto dello sport? Non ci sarà? Insomma...oggi o domani dovremmo ricevere la notizia definitiva... Tutto dipende anche dalle sorti della grande squadra di basket della JUNIOR CASALE che sta disputando le finali con la squadra di Pistoia per andare in A1...che poi, se ho capito bene, non ci andrà comunque...forse...Boh?! Non capisco nulla di sport e di queste cose...aspetto solo con ansia la risposta a proposito della disponibilità del palazzetto....
Vedremo... Intanto vi mostro la prima bozza della locandina... Non sappiamo se rimarrà questa o se cambierà... L'artefice è, come lo scorso anno, Valeria Bagna della classe IV A SPP.


Nel frattempo, giusto per farvi entrare nel "clima" LANZAchenecchiano, vi posto la PLAYLIST nella quale potrete vedere l'intero spettacolo prodotto dal "BALBO LANZA" qualche anno fa, "Tersa età"...


... In questa PLAYLIST potrete invece trovare i brani più significativi dell'altro nostro spettacolo "Come in una Clessidra"...



UN ANNO DI BLOG
27 Maggio 2012





A questa sera...

27/05/2013 Lunedì mattino... PENSIERI SERI... Cittadino onorario...

Buon giorno...



Storie di piccoli centri della nostra Italia... Paesi come quelli di una volta...piccoli...sinceri...attivi...sensibili...
Uno di questo è Terzo, bellissimo paese di poche anime...piccolo ma addirittura diviso in Terzo "basso", stazione, e Terzo "altro". In quest'ultimo da venticinque anni organizziamo il concorso... Un paese piccolo ma, come dice il suo Sindaco, Vittorio Grillo, pieno di associazioni... Protezione civile, Pro loco, Alpini... erano tutti presenti ieri...giornata importante per me...il giorno in cui il Sindaco e tutto il Consiglio Comunale mi hanno conferito la Cittadinanza onoraria! 




Che emozione! L'ho detto anche ieri durante la cerimonia... Non ero stato più così emozionato dal giorno della mia laurea... Tutta quella gente lì, per me e gli altri miei nuovi concittadini, il Commendatore Agostino Gatti e la Professoressa Matilde Signa Tavella, non presente per gravi motivi di salute...


Ecco, giornate come queste mi hanno fatto sentire importante...e, soprattutto, hanno fatto sentire importante quello che faccio... Il Concorso pianistico di Terzo ha compiuto venticinque anni... Considerando la mia età posso tranquillamente dire che gli ho dedicato metà della mia vita... E non sono stato solo...con me il Sindaco Vittorio Grillo, il presidente di Terzo Musica, Adalberto Izzo, il segretario  Beppe Balossino...e aggiungerei anche gli ex sindaci di Terzo Eliana Barabino e Angelo Arata, anche loro nella sala del Consiglio comunale ieri...
Adalberto Izzo, il Presidente, mi ha fatto un altro regalo bellissimo... un ritratto stupendo!


Insomma...tutte queste cose mi hanno emozionato tanto... Mi hanno emozionato le parole del Sindaco Grillo, quelle commosse di Agostino Gatti che da anni con la Fondazione CRT ci aiuta economicamente... Mi hanno emozionato le parole di Matilde Signa Tavella che dalla sua abitazione mi ha letto il suo messaggio  accorato ed entusiasta...











Ho suonato dopo la cerimonia... Ho suonato bene...ero carico di emozioni e le ho travasate nel pianoforte...






Poi sono scappato verso un'altra realtà straordianaria, Ozzano Monferrato, lontano da Terzo ma vicinissimo al paese della Valle Bormida per passione civile, impegno e attivismo...
In quel bel paesino era in corso la giornata conclusiva di "Riso e Rose"... Ero già stato in quei luoghi venerdì, a Murisengo, e sabato, a Villamiroglio... Ci sono tornato volentieri...anche se stanchissimo e pieno di influenza...
Lì ho incontrato un sacco di amici che sono venuti ad ascoltarmi...







Ho incontrato un altro sindaco straordinario, un assessore fantastico, impegnati in ogni direzione per il successo della manifestazione... Un sindaco che, con la fascia tricolore, non ha esitato ad aiutarmi a tenere saldi gli spartiti sul leggio del pianoforte... Un vento leggero ma impertinente rischiava di mandare a monte l'integrità delle esecuzioni...



Io e il mio socio e amico Claudio Gilio abbiamo sonato (di nuovo) bene... Abbiamo dato tanto per cercare di ricambiare quello che stavamo ricevendo da quelle persone straordinarie di un Monferrato che non tramonta neppure in un momento di crisi così grave...




Allora ho capito che l'Italia è proprio questa... I piccoli centri...fatti da persone vere, sincere e attive...in cui la passione civile è intonsa...incontaminata...lontana dal marcio che naviga lungo il   nostro stivale... Allora ho capito che l'Italia può cadere, può arrancare...ma non può soccombere... Perché l'Italia ha in questi piccoli paesi il focolaio della rinascita e del riscatto... L'Italia vivrà...e tornerà quella di un tempo...perché le persone di Terzo, di Ozzano Monferrato e di altre migliaia di piccoli centri sono rimaste genuine e sincere come quelle che hanno fatto grande il nostro stupendo paese...


Buona giornata...