Care lettrici e lettori fedeli, il conteggio di Net-parade,ogni mese, parte da zero. E' mia intenzione posizionare il mio BLOG nel punto più alto possibile delle classifiche. Per farlo ho bisogno del vostro aiuto. Cliccate sul banner qui sopra. Non occorrono dati personali, basta cliccare su "sì, confermo il voto"...SI PUO' FARE OGNI ORA! GRAZIE!

martedì 1 dicembre 2020

01/12/2020...Martedì sera... IELUI...è PER SEMPRE!

 Buona sera...

Per prima scolta la PLAYLIST di IELUI

Sei anni fa, come fosse questa sera, andava in scena, in replica, la seconda edizione di IELUI, la mia opera Rock rappresentata per la prima volta nei giorni 24 e 25 novembre 2004 ad Acqui Terme in un teatro Ariston gremito sino all'ultimo ordine di posti...

Dieci anni dopo, con lo stesso entusiasmo, eccoci di nuovo alle prese con "Lui" e "Lei", i due protagonisti futuristi e futuribili, attori di un amore talmente grande da superare indenne l'inesorabile passaggio del tempo che, per un drammatico scherzo del destino, correva da una parte e dall'altra del calendario, avverso e imperturbabile nei confronti delle sofferenze di due anime tanto pure quanto diverse.

Nell'edizione 2014, andata in scena il 30 novembre e il primo dicembre al Palacongressi di Acqui Terme, c'erano quasi tutti gli storici interpreti della prima edizione e molti altri si erano aggiunti e avevano allargato le fila di solisti, coro, corpo di ballo e staff.

Ielui ha la sua magia, in grado di stregarti ed entrarti dentro... Tutti noi che l'abbiamo vissuto in prima persona portiamo dentro di noi cicatrici sane di quelle emozioni... Tante ore di prove, paure, lacrime, gioie, enormi soddisfazioni hanno reso quei due periodi (non saprei dire quale sia stato meglio) indissolubili...

In questi ultimi giorni ho letto sui social tante manifestazioni di affetto nei confronti di IELUI...si riferivano indifferentemente alla prima e alla seconda edizione...parlavano d'amore e felicità... Io non posso che ringraziare tutte quelle amiche e quegli amici che hanno camminato con me e la mia Musica per quasi due decenni... Sarò loro grato per sempre...

Mancano quattro anni all'anniversario del ventennale e so che molte/i di loro si stanno già domandando se avrò il coraggio e la sfrontatezza di proporre loro una terza avventura...

Tante cose sono cambiate... Nella prima edizione, nella platea dell'Ariston, c'erano ancora i miei genitori a tifare per noi... Mia mamma era già decisamente trincerata all'interno di un cervello che stava perdendo ricordi giorno dopo giorno (proprio come succede a "Lei" nell'opera...non è un caso questo allontanamento dei pensieri e dei sentimenti della protagoinista)...ma c'era...

Nella seconda edizione, al Palacongressi (perché tra il 2004 e il 2014 l'Ariston fu chiuso per molti anni) c'era solo più mio padre a tener testa alle mie paure e alle mie aspirazioni...

Nella ipotizzabile terza realizzazione non ci sarà neppure lui... Come sarà il 2024? Chi sarò io? Qualcuno dice che saremo ancora in lotta contro il Covid 19...

Non so...la tentazione è tanta... E se lo rifacessi? 

Non c'è il due senza il tre, canta l'antico detto...

Per il momento non ho risposte...ora devo trovare il tempo e la giusta occasione per far volare la mia nuova opera "Sommersi", venuta alla luce in soli due mesi e mezzo (per IELUI avevo lavorato quattro anni e uno l'avevo impiegato per metterlo in scena) per raccontare le emozioni appena vissute sulla mia pelle (e su quella di milioni di anime) a causa della pandemia...

Ora, a rileggere "Sommersi", pare già superata dai nuovi eventi...al punto che mi sto immaginando di scrivere un prologo (una sorta di terzo atto, ma iniziale) che introduca la storia partendo da questi giorni, quelli della "ricaduta"...

Come siamo diversi ora, alle porte dell'inverno, rispetto a quei giorni di pre-primavera e primavera, quei giorni della prima ondata...

Ecco...ci sono da risolvere tutti questi quesiti... Se nei prossimi quattro anni tutto andrà a posto...allora...forse...potrei riprendere "Ielui"...se "Sommersi" emergerà dall'anonimato per farsi ascoltare...ecco...allora potrei tornare sulle note di "Ielui"...

Ci credete voi?

...Un giorno...chissà...


Buona serata


sabato 21 novembre 2020

21/11/2020... Sabato pomeriggio...I miei SPOT per la TV

 Buon pomeriggio...

Per prima cosa ascoltate la PLAYLIST dei miei SPOT per la TV, mettete un po' di LIKE (vi ringrazio) e poi leggete tutto...

La mia Musica per la TV

Riordinando i miei Hard Disk di BACKUP degli ultimi dieci anni mi sono ricordato di quel periodo molto produttivo, musicalmente parlando, compreso tra il 2010 e il 2012...

In quei due anni di inizio secondo ventennio del ventunesimo secolo mi sono trovato a realizzare le Musiche per un bel po' di SPOT pubblicitari per la TV italiana e straniera...

Due anni...poi STOP...

In effetti il mondo della pubblicità è cambiato... Con la crisi economica iniziata poco dopo quel periodo (crisi che ancora persiste, aggravata dalle conseguenze del COVID - 19) i budget delle pubblicità sono drasticamente calati... I produttori e gli agenti pubblicitari si sono rivolti sempre più a quei siti dove, per 100 euro (direi anche meno), potevano scaricare una Musica nella lunghezza desiderata e libera da problemi di COPYRIGHT...

I musicisti, quindi, hanno visto sparire la più grande fetta di mercato in quell'ambito...

Devo dire che, ancor prima dell'arrivo della crisi, io avevo già deciso di smettere, deluso e inorridito da quel mondo fatto di niente... Il popolo delle pubblicità va di fretta, soprattutto quando vuole lui, e sparisce quando non ha più bisogno di te...è un popolo sempre pronto a chiedere...mai a dare...

Un bel po' di volte ho ricevuto telefonate che mi chiedevano di realizzare una Musica nel giro di ventiquattr'ore... Queste Musiche, spesso, non facevano parte di un progetto approvato ma erano inserite in un bando di gara che spesso le agenzie perdevano... In questo sfortunato, quanto frequente caso, il committente (l'agente pubblicitario, il produttore, il regista) spariva dalla circolazione e neppure si degnava di comunicarti che l'affare non era andato in porto... Cioè...il tizio ti chiamava, ti faceva una testa tanta su quello che la Musica avrebbe dovuto sottolineare, tesseva le tue lodi come compositore, neppure parlava di budget...ti dava un timing esiguo racchiuso in poche ore...  Dopo pochi giorni, al termine della gara - in caso di esito negativo -, questo spariva con le sue manie di grandezza...e tu restavi lì a domandarti: sarà andato in porto il progetto? Sarà piaciuta la mia Musica? Alla fine ero io, qualche giorno dopo, a chiamare per sentirmi dire frasi come: "non dirmi che non ti ho più chiamato?", "Come ho fatto a dimenticarmi una cosa simile?"...

Naturalmente, per quel lavoro rubato agli altri impegni e alle ore di sonno, non vedevo neppure un centesimo di euro...

Era proprio l'ambiente a non piacermi...poca arte, poca umanità, poca empatia...

Alla fine, dopo due anni di pesanti malesseri, mi sono chiamato fuori da quel monto di plastica e ho indirizzato la mia arte in altre direzioni, il cinema primo fra tutti...

Sapete una cosa? Per quei lavori portati a termine con successo tra il 2010 e il 2012 devo ancora ricevere un bel po' di soldi...secondo voi li rivedrò? La speranza è sempre l'ultima a morire...sicuramente ha vita più lunga dell'amicizia che, se non è morta, è sicuramente congelata nei confronti di coloro che proprio in nome dell'amicizia si sono dimenticati di darmi quanto dovuto...

Lamentele a parte, mi ha fatto piacere rivedere alcuni SPOT con le mie Musiche...di alcuni avevo proprio perso traccia nei meandri del mio cervello...

Ci sono certe curiosità...

Potrei raccontarvi, per esempio, della soddisfazione provata nel mettere le prime note dell'Ouverture della mia opera "Ielui" nello SPOT dei fanghi di alga GUAM... La mia Musica ha accompagnato la campagna pubblicitaria del prodotto per diversi anni anche all'interno del Festival di Sanremo... Era carino sentire le mie note intercalate a quelle delle canzoni di una delle più importanti competizioni canore del mondo...

La stessa Musica è stata successivamente impreziosita dalla voce immensa di Giancarlo Giannini nella New Edition dello SPOT nel 2013...

Potrei dirvi che lo SPOT della DENIM ha destato parecchio scalpore a causa di un nudo di donna piuttosto provocante... Qualche hanno fa il video ha avuto un'esplosione di visualizzazioni su YouTube...le visualizzazioni provenivano per la maggior parte dall'India...questo BOOM ha attirato l'attenzione di parecchi "puritani" del WEB che hanno costretto YouTube a vietare la visione del video ai minori di 18 anni...

Lo stesso video, passato per un bel po' di tempo in vari paesi del mondo, ha dato i suoi frutti economici... La persistenza dello SPOT nei canali della TV Svizzera mi ha reso un bel po' di soldini poiché in quel CIVILISSIMO  paese, il diritto d'autore è riconosciuto anche alle Musiche brevi come quelle degli SPOT pubblicitari... Ho guadagnato di più con quello SPOT che con tutti i diritti legati alle mie colonne sonore scritte per i film dell'ultimo decennio!

In questa nuova PLAYLIST che avete potuto ascoltare all'inizio del POST, ho inserito anche qualche "inedito" SPOT, FRAME realizzati e mai andati in onda (almeno in questa versione)...come quello per il CESVI e la sua campagna contro l'AIDS...campagna che ha visto protagoniste molte STAR della TV; Cristina Parodi, Lella Costa, Claudio Bisio...

Di questo SPOT potrete vedere e ascoltare più versioni...

Di altri (Denim, Guam) potrete ascoltare anche la sola versione strumentale...

I bambini potranno divertirsi con lo SPOT dedicato a Winnie the Pooh...della De Agostini...

Insomma ce n'è per tutti i gusti...

Non mi resta che augurarvi un buon ascolto... In questo sabato di reclusione, immersi ancora una volta nei pensieri più veri - e forse anche neri -, qualche breve melodia spensierata potrà forse aiutarvi a sorridere un pochino...e allora...buon divertimento...

...Ok...siete arrivate/i a leggere sin qui e non avete ascoltato la PLAYLIST? Eccola, allora, di nuovo qui sotto: 

La mia Musica per la TV

Buona serata...

mercoledì 4 novembre 2020

04/11/2020...Mercoledì pomeriggio...ora ho capito il perché dell'exploit del nostro video!

 Buon pomeriggio...


Prima di leggere, ascolta il nostro brano...così capisci di cosa sto parlando...

Il 21 ottobre, quindi pochissimi giorni fa, avevo celebrato in queste pagine il superamento delle 200.000 visualizzazioni del video che tre anni fa avevo realizzato insieme ai miei allievi del Liceo Musicale "Saluzzo - Plana" di Alessandria. Quel giorno di ottobre avevamo invaso pacificamente la graziosa Piazzetta della Lega di Alessandria e avevamo eseguito l'Hallelujah del grande cantautore canadese Leonard Cohen, recentemente scomparso... 

Esattamente due settimane fa, in questo Blog, avevo conteggiato 205.212 visualizzazioni e 1679 mi piace... Mai avrei pensato che, solamente quindici giorni dopo, mi sarei ritrovato a comunicare un aumento ancora esponenziale degli accessi... In questo momento il contatore di YouTube riporta la cifra davvero ragguardevole di 334.076 visualizzazioni e 2475 mi piace...

Ho fatto varie ipotesi sul successo incredibile della nostra performance... Qualcuno ha parlato del nostro video in TV? C'è stata una trasmissione virale casuale  dello stesso? (Mi rendo conto che parlare di trasmissione virale, in questo momento, non è molto incoraggiante)...

Guardando i report di YouTube mi sono reso conto che il nostro video è stato visto un po' ovunque, nel mondo... Guardate qui sotto l'elenco dei primi quindici paesi in ordine decrescente per visualizzazioni...


Ho girato per le pagine riassuntive del report e ho scoperto il motivo principale che ha fatto volare così in alto il video...leggete alcuni tra i commenti più recenti arrivati in questi giorni...




... Forse non si leggono bene le parole... Queste raccontano la voglia, sentita in ogni angolo di mondo, di vita, di Musica, di aria, di libertà...di serenità... Il nostro Flash Mob, creato ai tempi per protestare contro il taglio della seconda ora di strumento nei Licei Musicali italiani, è diventato un baluardo contro la segregazione coatta di un popolo universale attraversato - da nord a sud, da est a ovest - dal dramma del Covid-19...

Sono davvero felice di aver contribuito, in qualche modo, ad alleggerire i cuori di tante persone che, sempre più smarrite, cercano di ritrovarsi in una piazza virtuale di un mondo ideale...sono contento che sia la nostra piazza...e la nostra Musica...

Buon pomeriggio...


 

sabato 24 ottobre 2020

24/10/2020...Sabato pomeriggio... Un po' di "Sommersi"...ora che siamo di nuovo sommersi...

 Buon pomeriggio...



Ascolta il brano cliccando qui: 

A maggio, appena uscito dal Lockdown, pieno di emozioni vissute in un periodo assurdo, fatto di restrizioni sociali, culturali, economiche...umane, mi sono messo letteralmente all'opera e ho scritto un'opera...e scusate la ripetizione...

Volevo fotografare tutto il mio vissuto e quello del resto dell'umanità, trovatasi in ogni angolo di mondo a dover fare i conti con una condizione nuova, imprevista e drammatica come quella del COVID 19. 

Così è nata la mia opera crossover "Sommersi". Ho iniziato a pensarci verso la metà di maggio...ho incominciato a scrivere il libretto e le parti musicali all'inizio di giugno. Il 14 agosto ho finito il lavoro, compiacendomi per la mia velocità di scrittura e (lasciatemelo dire) per la qualità dell'intero lavoro...

Era Ferragosto, senz'altro non il momento migliore per pensare di incontrare produttori teatrali...così mi sono concesso un po' di vacanza...

A settembre, carico e motivato, ho incominciato a guardarmi attorno...cercavo di capire se ci fosse qualche possibilità di essere preso in considerazione dai teatri italiani (e stranieri) e dai manager del settore... Intanto qualche caro amico musicista si è interessato al mio lavoro e ha incominciato a provinare qualche brano...

Senza spoilerare vi dirò che il finale di "Sommersi" è sereno...non concluso ma sereno...diciamo aperto... Ad Agosto tutti noi eravamo consapevoli del fatto che il COVID 19 non era sconfitto definitivamente...forse non ci aspettavamo una recrudescenza così drammatica e repentina...

Oggi, 24 ottobre, alle porte di un inverno che sarà davvero impegnativo, tutto è di nuovo in forse... I contagiati aumentano in modo esponenziale in ogni parte del mondo...tutto si sta fermando di nuovo... Direi che questo non è il momento di pianificare la produzione di "Sommersi"... Che fare, allora?

Il rammarico è essere consapevole di aver scritto per primo un'opera ponderosa su un argomento così recente e non poterla fare ascoltare... Forse "Sommersi" diventerà "vecchia" prima della sua nascita...chissà cosa succederà in questi mesi? Chissà se quello che ho raccontato si ripeterà? Ci sarà finalmente un lieto fine?

In attesa di avere queste risposte, pubblico un frammento del brano che apre il secondo atto: "Il senso del mio esistere". Racconta la storia di due innamorati, distanti a causa del Lockdown ma uniti come non mai da un amore indissolubile. I due innamorati (non hanno un nome, chi mi conosce sa che non amo dare i nomi ai personaggi delle mie storie) compaiono alla fine del primo atto, sui terrazzi delle loro case, lontanissime l'una dall'altra... Per sentirsi più vicini ballano un "piccolo valzer inutile" che chiude la prima parte dell'opera... Lo potete ascoltare qui: 

Enrico Pesce: "Piccolo valzer" in utile. Dall'Opera "Sommersi".

Alla riapertura del sipario le note introduttive del valzer accompagnano i due giovani nel loro canto d'amore che ora vi farò ascoltare per pochi secondi... Per farlo mi sono avvalso del grandissimo aiuto di amici carissimi e bravissimi: Andra Pio - voce maschile, Rafaela Maldonado - voce femminile, Andrea Nervi - batteria.

Andrea Pio è stato un mio allievo di pianoforte tantissimi anni fa...è diventato un grandissimo interprete e con Rafaela, sua moglie, portano alto il nome della Musica in giro per il mondo. La loro bellissima interpretazione de "Il senso del mio esistere"  è stata realizzata a Tenerife... Anche Andrea Nervi ha aggiunto la sua batteria da quel posto incantato. Ringrazio tantissimo i tre bravissimi musicisti per aver dato corpo e anima al brano... Questo viaggio della mia Musica oltre i confini del nostro paese mi rende più ottimista. Forse un giorno riuscirò davvero a rappresentare "Sommersi" e il pubblico potrà recarsi in teatro ad ascoltarla...senza limitazioni e pensieri... 

Questo mi piace pensare...


Buona giornata 

mercoledì 21 ottobre 2020

21/10/2020...Mercoledì pomeriggio...Il Liceo Musicale è virale!

 Buon pomeriggio...



Ok...ormai è certo...il Liceo Musicale "Saluzzo - Plana" è VIRALE! ...Ma il Coronavirus non c'entra nulla!

Prima di leggere, fermati un attimo e ascolta cliccando su questo LINK:

Leonard Cohen - Hallelujah - Flash Mob Liceo Musicale di Alessandria

In un periodo in cui il virus, quello vero, tiene in scacco il nostro pianeta, s'infila nel mondo della scuola cercando di fermare il diffondere del sapere e della crescita intellettuale e civile,  in un momento di estrema confusione nel quale anche la politica nazionale e quelle regionali  si contraddicono su molti aspetti legati alla pandemia e alla lotta contro di essa...in un'epoca molto delicata della lotta al coronavirus,  che vede spesso anche i virologi più illustri schierati su correnti di pensiero diametralmente opposte, ecco la buona notizia: il Liceo Musicale "Saluzzo - Plana" vola nella rete e guadagna decine di migliaia di visualizzazioni.

Pochi mesi fa (eravamo in piena estate) mi compiacevo sui social del fatto che il nostro Flash Mob con la nostra esecuzione cittadina dell'Hallelujah di Leonard Cohen avesse raggiunto le 100.000 visualizzazioni e i 1000 mi piace. Oggi sono qui a comunicarvi che il nostro video sta decisamente spopolando su YouTube avendo raggiunto in un solo mese altre 100.000 visualizzazioni e altri 600 mi piace... Mentre sto scrivendo il contatore indica: 205.212 visualizzazioni e 1.679 mi piace. 

Ad essere sincero non so dare una spiegazione a questo boom di contatti...

Di sicuro so solo che il maggior numero delle visualizzazioni arriva dagli USA. Si capisce dai commenti (tutti americani) dai quali si evince che ci sono decine di utenti dei social che si stanno aggrappando alla nostra Musica per consolarsi del brutto momento... In questi commenti molti ascoltatori approfittano di fare le loro considerazioni sulle imminenti elezioni presidenziali, sui fatti incresciosi avvenuti in questi mesi nei vari stati americani...

Insomma...non vi nego che la mia soddisfazione è grandissima...  Il nostro Liceo, anche in questo momento così grave che impedisce alla sua Musica di volare alta, riesce a essere protagonista nel mondo...

Non ci resta, quindi, che goderci l'attimo e attendere che tutto torni a splendere anche nelle nostre strade...


Buona serata

sabato 26 settembre 2020

26/09/2020...Sabato pomeriggio... Essere scelto al posto di Beethoven...

Buon giorno...

Oggi voglio raccontarvi una storia...una bella storia che racconta con i fatti quanto sia importante il nostro Liceo Musicale, quanto la nostra scuola sia davvero una famiglia, un porto sicuro (anche un posto sicuro) da cui si parte (a un certo punto) ma (ogni tanto) si ritorna per fare rifornimento di affetto, abbracci e scambi di Musica.

Prossimamente, sulla pagina Facebook del nostro liceo musicale, racconteremo i successi dei nostri ex allievi (abbiamo già portato a compimento due corsi) che si stanno distinguendo fuori dalle nostre pareti amiche... Se ne occuperà il mio collega e amico Simone Telandro, docente di tromba al Liceo Musicale "Saluzzo - Plana" e neo capo dipartimento dello stesso. Il giovane e talentuosissimo collega si occuperà di ogni nostro ragazzo e ogni nostra ragazza e racconterà le loro grandi conquiste nel mondo della Musica e non solo...

Ogni nostro ragazzo non è che un frammento del nostro cuore che, prima o poi, parte per portare la nostra storia in altri posti, in altri mondi...

Voglio inaugurare io questa serie di resoconti di giovani vite musicali raccontandovi gli ultimi successi di Eugenio Mangini, violinistra, ex allievo (ma poi sono davvero ex questi ragazzi?), diplomato nell'anno scolastico 2018/2019 al primo Esame di Stato del nostro liceo.

Eugenio è stato uno di quei ragazzi che noi abbiamo sempre definito "pionieri". Quell'anno (era il 2014/2015) in quella prima del liceo musicale, erano iscritti in quindici... Grazie alla loro tenacia, e a quella dei loro genitori, il liceo è nato ed è diventato quello che è ora: una realtà solida, conosciuta in tutta Italia, ammirata da tutti.

Eugenio ha chiuso brillantemente il suo corso quinquennale di studi e ha superato la selezione di ammissione al Triennio Superiore di primo livello presso il Conservatorio "G. Verdi" di Milano. 

Da quel momento ha inanellato una serie di successi conseguendo risultati eccellenti in ogni esame che ha sostenuto. Mi soffermo sull'ultimo, quello appena sostenuto con eccellenti risultati da Eugenio:  Esame e Analisi delle forme compositive.

Si trattava di analizzare una composizione redigendo una tesi all'interno della quale venivano prese in esame tutti gli aspetti della composizione stessa.

Eugenio avrebbe potuto analizzare ogni tipo di composizione, da quelle di Mozart a quelle di Beethoven, Debussy, Stravinskij, Shostakovich o qualsiasi altro autore... Invece Eugenio ha fatto una scelta coraggiosa e (per me) bellissima: analizzare una mia composizione, una di quelle che, negli anni del liceo, abbiamo eseguito con l'orchestra in tante occasioni: "Esistere e resistere", composta appositamente per sonorizzare un documentario prodotto dalla casa di produzione  Officinema. 

Quando Eugenio mi ha comunicato le sue intenzioni gli ho chiesto se fosse proprio sicuro. Sarebbe stato molto più facile, per lui, occuparsi di composizioni più conosciute e riconosciute...ma...un pioniere non si guarda mai indietro... Eugenio ormai aveva fatto la sua scelta (come ai tempi in cui si era iscritto al nostro liceo musicale, tempi nei quali nessuno avrebbe scommesso sulla sua apertura)...

Ecco allora il suo lavoro, il suo esame, il suo successo...e con il suo anche il mio... 

Sono cose che inorgogliscono e, al tempo stesso, commuovono... 

Anche questo suo ultimo lavoro ha dimostrato che il nostro liceo, il suo liceo, è ancora saldamente ancorato al suo cuore... Beh...caro Eugenio, il nostro è legato al tuo...  Ti seguiremo sempre nelle tue gesta musicali...e lo faremo per tutti i nostri allievi...anche quando saranno così tanti quelli che se ne sono andati da doppiare quelli che saranno iscritti in quel momento... Perché il cuore della Musica è così infinito da non dimenticare nessuno...per sempre...




Piccola chiusa...

Sul frontespizio della tesi di Eugenio campeggia il mio nome e il titolo della mia composizione...più in basso ecco il nome di Eugenio...vicino al suo, il nome del docente del Conservatorio di Milano: il M° Carlo Ramella. Siamo stati compagni di studi in conservatorio Carlo ed io...abbiamo condiviso anni di studio matto e disperatissimo... Ora il passato e il futuro si trovano circoscritti in pochi centimetri quadrati di carta... E' il bello della vita, circolare, infinita...ricorrente...


Buona giornata 

lunedì 21 settembre 2020

21/09/2020...Lunedì pomeriggio La vita è una favola...ogni favola è un gioco

 Buon pomeriggio...



Musica nella buca

...d'un tratto mi vengono in mente tutti i nostri spettacoli...

...inciampo nei miei archivi video e fotografici...
...ritrovo quelli girati in buca durante i nostri tour teatrali con la compagnia "Doppio Esclamativo"...

...di tutti questi volti sorridenti, illuminati da una gioventù bella e pulita, non è rimasto quasi più nessuno...

...tutti volati via verso la nuova professione di musicista...lontani dal nostro liceo...
...so che molti li ritroverò nel mondo della Musica...li ritroverò come colleghi...

...sono consapevole che con noi, in questi cinque anni, questi ragazzi hanno imparato tante cose importanti...

...dover salutare ogni anno pezzi importanti di un mosaico di cuori destinato a non finire mai...

...ma ora, in questo inizio di anno così strano e difficile, sento tremendamente la loro mancanza...

... è la triste bellezza del mestiere d'insegnante...


...Tour "Peter Pan"... Compagnia "Doppio Esclamativo" e Liceo Musicale "Saluzzo - Plana" di Alessandria... a.s. 2017/2018

...la vita è una favola...ogni favola è un gioco...e allora...continuate a divertirvi...



Arrivederci...