Care lettrici e lettori fedeli, il conteggio di Net-parade,ogni mese, parte da zero. E' mia intenzione posizionare il mio BLOG nel punto più alto possibile delle classifiche. Per farlo ho bisogno del vostro aiuto. Cliccate sul banner qui sopra. Non occorrono dati personali, basta cliccare su "sì, confermo il voto"...SI PUO' FARE OGNI ORA! GRAZIE!

mercoledì 22 gennaio 2020

22/01/2020...mercoledì sera... Ecco cosa devono saper fare le future ballerine del nostro Liceo Coreutico...

Buona sera...


Un breve POST per allegare il programma dell'esame di ammissione al nostro Liceo Coreutico...
Vi ricordo che l'esame avrà luogo presso il DOPOLAVORO FERROVIARIO il 6 febbraio 2020 a partire dalle ore 8:00.
State tranquille/i...non sarà un esame difficilissimo... Vi allego ora le indicazioni del programma e i requisiti richiesti... 
Tutte/i voi praticate la danza da tanti anni...quindi per voi queste cose sono all'ordine del giorno...


Intanto vi dico di guardare il nostro video appena pubblicato su YouTube e prossimamente diffuso a livello nazionale dal blasonato giornale La Repubblica (vi aggiorneremo sull'uscita di video e articolo).


Ricordatevi che le iscrizioni On Line termineranno il 31 gennaio... Iscrivetevi prima di quella, non aspettate l'ultimo momento e siate serene/i...manca poco...prestofarete parte della nostra grande famiglia...

Potrete scaricare il programma e i requisiti in formato PDF cliccando a destra sull'immagine della ballerina...

Buona serata...

venerdì 17 gennaio 2020

17/01/2020... Venerdì pomeriggio... La pioggia...nel cuore...

Buon pomeriggio...


Poco prima delle vacanze di Natale i colleghi del Liceo Classico del mio istituto mi hanno chiesto di occuparmi de "La pioggia nel pineto", l'intensa lirica di Gabriele D'Annunzio contenuta nella sua raccolta "Alcyone", a sua volta contenuta nelle "Laudi"...
Negli ultimi giorni delle vacanze natalizie mi sono messo all'opera, consapevole che il tempo fosse davvero poco per scrivere qualcosa di significativo...
Sono abituato a non arrendermi e ci ho messo tutto il mio impegno...
Da quei giorni di duro lavoro è nata la mia lirica per soprano, orchestra e voce recitante... Vi devo confessare che questo mio brano mi appartiene... 
Ovviamente quella lirica di D'Annunzio, ricca di panismo, carica di tensione emotiva del poeta verso la natura e la sua amata, Eleonora Duse, si è trasformata in qualcosa di diverso... Perché io, colui che ha vestito di Musica quelle parole, sono diverso...perché il mio stato emotivo è differente da quello del poeta...perché la mia sofferenza di oggi è diversa dalla sua tensione umana e artistica di allora...
Ecco, quindi, che la pioggia nel pineto di dannunziana memoria diventa per me un diluvio del (o nel) cuore... Dai primi momenti di apparente "impressionismo" musicale (arpa, pianoforte, archi pizzicati, vibrafono e glockenspiel imitano con particolare cura le gocce di una pioggia comunque benevola) le mie note passano a descrivere un nubifragio esistenziale, dettato da sensi di colpa, dalla speranza e dalla disperazione...
Sì...quel "piove" dannunziano diventa un pianto, vero, turbato e, comunque non definitivo... Perché dalle lacrime, quasi sempre, nasce un nuovo sole...dell'anima...
Ecco...questa è la mia pioggia nel pineto... Quella Musica, quelle note, sono io...
Se vorrete conoscermi davvero, venite ad ascoltare, questa sera, la prima esecuzione assoluta della lirica nell'aula magna del "Plana", ad Alessandria. Io e miei allievi del Liceo Musicale "Saluzzo - Plana" saremo felici di dare il nostro contributo alla bellissima Notte Nazionale del Liceo Classico. Saremo insieme ai docenti e agli studenti del nostro liceo classico. Ci saranno tantissime iniziative a partire dalle 18:00 e sino a tarda notte. La pioggia nel pineto sarà eseguita per la prima volta alle 21:00...poi, per chiudere l'intera manifestazione, sarà replicata alle 23:00 circa...
Sarei contento di vedervi e di sentire da voi il giudizio sulla mia nuova opera...frutto, davvero, di intenso e sincero smarrimento esistenziale...

A più tardi...



mercoledì 15 gennaio 2020

15/01/2020...mercoledì pomeriggio... LICEO MUSICALE...e la Musica è ovunque...

Buon pomeriggio...


Questo mio breve POST nasce per ricordare alcune cose importanti a tutti gli interessati al nostro Liceo Musicale "Saluzzo - Plana" di Alessandria...

1) Le iscrizioni istituzionali sono aperte dal 7 gennaio al 31 gennaio. Occorre assolutamente iscriversi al sito del ministero entro quella data.
2) Occorre compilare anche la domanda cartacea per l'esame. La potrete compilare a scuola da noi nei giorni degli OPEN DAY vedi più sotto) o in qualsiasi altro momento della settimana (in segreteria ci sono i moduli pronti per essere compilati e c'è sempre il nostro GIANFRANCHISSIMO pronto ad aiutarvi) 
3) Ci sarà il solito esame di ammissione al nostro liceo e questo sarà il giorno 29 gennaio (mercoledì) a partire dalle ore 8.
Tutti i candidati si ritroveranno a quell'ora e sosterranno l'esame di Teoria Analisi e Composizione e di primo strumento.
4) Coloro che hanno richiesto il secondo strumento sapendolo già suonare potranno eseguire anche un breve programma con quello.
5) I programmi per ogni strumento sono scaricabili dal sito del nostro istituto. Per vostra comodità inserisco qui il LINK della sezione del sito dove potrete scaricarli... Andate in fondo alla pagina dopo che avrete cliccato qui sotto: 



6) Prima dell'esame potrete ancora fare alcune cose importanti...queste:
a) Partecipare ai nostri due OPEN DAY di sabato 18 e sabato 25 gennaio, dalle 8:30 alle 12:30. In questa occasione potrete parlare con molti docenti e molti studenti e avere tutte le informazioni che richiederete.
b) Venire nella nostra aula magna (Piazza Matteotti n.29) venerdì sera (ore 21:00). Potrete ascoltare la nostra orchestra completa che eseguirà un brano in prima esecuzione assoluta durante la "notte nazionale del liceo classico".
c) Frequentare le due lezioni di TAC gratuite per la preparazione all'esame che terrò io personalmente nei giorni di lunedì 20 e lunedì 27 gennaio, dalle 14:00 alle 15:00, sempre nella nostra sede di Piazza Matteotti n.29.

E' tutto chiaro? Vi aspettiamo numerose/i a tutti gli appuntamenti che vi ho indicato poco più sopra...
Naturalmente, per ogni dubbio, siamo sempre disponibili, tutti i giorni...basta venire a cercarci a scuola... Siamo SEMPRE LA'!

Buona serata...

sabato 11 gennaio 2020

11/01/2020...sabato sera... LICEO COREUTICO...inizia la nuova avventura

Buona sera...


Ci siamo...dal 7 gennaio sono di nuovo aperte le iscrizioni on line per il prossimo anno scolastico... E' ora di pensare al futuro delle nostre ragazze e dei nostri ragazzi... E' giunto il momento di fare la scelta giusta...di andare nella scuola desiderata...
Naturalmente io tiro l'acqua al mio mulino (un pesce che tira l'acqua è quantomeno normale...direi) e cioè ai miei due adorati licei musicale e coreutico...
Darò la precedenza al secondo...perché è il più giovane e, quindi, il meno conosciuto dei due...
Partiamo dal termine ultimo per l'iscrizione on line che sarà il 31 gennaio... Un consiglio...non aspettate l'ultimo giorno... Spesso nel sito ministeriale ci sono intasamenti del traffico. Il sistema si è già bloccato il primo giorno...se capita nelle ultime ore utili e non vi siete ancora iscritti son dolori...
Un'altra data che dovete conoscere è quella del 6 febbraio 2020, il giorno dell'esame di ammissione.
Il 6 febbraio le future allieve del nostro liceo coreutico si recheranno al DOPOLAVORO FERROVIARIO di Alessandria (comunemente detto DLF...lì abbiamo la nostra sala prove) per sostenere l'esame di ammissione.
Le ragazze saranno convocate alle ore 8:00. L'esame inizierà, presumibilmente, alle 8:30 e terminerà un  paio d'ore dopo.
Cosa dovete sapere:
1) l'esame non è individuale ma collettivo. Le ragazze saranno identificate con un numero e saranno tenute a svolgere alcuni esercizi base impartiti dalla docente esaminatrice. In quell'occasione verrà accertata anche l'attitudine fisica alla danza professionale.
2) La  docente esaminatrice, Marza Recchia, arriverà appositamente dall'Accademia di Danza di Roma. Quel giorno saranno presenti anche i nostri docenti di danza: Anna Rosaria Mazzocchi e Arianna Guido Rizzo, coadiuvati dal nostro pianista accompagnatore, il prof. Vito Stefanizzi.
3) Le ragazze (e gli eventuali ragazzi...speriamo si iscrivano anche loro) si dovranno presentare con abiti e scarpe adatti all'esercizio della danza.
4) Il nostro prossimo Open Day sarà sabato 18 gennaio dalle 8:30 alle 12:30 presso la nostra sede di Piazza Matteotti n.29. In quell'occasione ci saranno i docenti, le studentesse del primo anno, e il personale amministrativo della scuola, tutti pronti a dare ogni tipo di informazione sull'esame. Le future allievi e i futuri allievi potranno compilare quel giorno la domanda cartacea di iscrizione all'esame (ATTENZIONE, questa non sostituisce l'iscrizione on line) e potranno ricevere un programma di massima per l'esame.

E' tutto chiaro?
Spero di sì...in caso contrario non esitate a contattarmi su questa pagina o nei social.
Vi aspettiamo numerosissime/i al prossimo Open Day, all'esame e nella nostra grande famiglia...fatta di cultura, arte e profondi sentimenti.

Buona serata...


mercoledì 4 dicembre 2019

04/12/2019... Mercoledì pomeriggio... Da oggi IL FEMMINILE DI UGUALE è di tutti!





#framevoicereport

#ilfemminilediuguale

Ci siamo! Il sito dedicato a “Il Femminile di Uguale: storie di emancipazione per la parità di genere“ è ufficialmente online.
Il progetto, presentato dalla Cooperativa Sociale CrescereInsieme e la ONG Amici del Mondo World Friends, ha vinto il bando “FRAME, VOICE, REPORT!”, cofinanziato dall’Unione Europea e dalla Regione Piemonte e implementato in Italia dal partner Consorzio Ong Piemontesi.
Noi del Liceo Musicale "Saluzzo - Plana" di Alessandria ci onoriamo di aver contribuito all'importante iniziativa  con la nostra Musica...
Ecco il LINK su cui dovete assolutamente cliccare per godere di tutti i contributi importanti che sono stati caricati e verranno aggiunti nel corso dei prossimi giorni:



Ora vi racconto in sintesi la parte musicale di nostra pertinenza...
Musica...maestro...

Intanto una precisazione: il successo del nostro progetto all’interno del concorso europeo-piemontese si deve a un nutrito gruppo di organizzazioni e persone. Tra queste ricordo ancora, e doverosamente,  la ONG World Friend, la cooperativa sociale CrescereInsieme, la nostra scuola - l’“Istituto Superiore “Saluzzo - Plana” -, alcuni “temerari” come il giornalista Maurizio Paganelli, il fotografo Enrico Minasso, il sottoscritto e tanti altri amici. Non posso non ricordare e salutare Silvia Borsano, già vicepreside del “Saluzzo - Plana” ai tempi della progettazione, ora dirigente scolastico del secondo circolo di Novi Ligure. E’ stata parte attiva e fondamentale in più di un aspetto legato alla preparazione del progetto.
Torniamo a noi... Il bando “Frame Voice Report” indicava già nel suo titolo alcuni aspetti importanti: la voce, l’immagine, l’indagine...
Ecco allora l’idea: intervistare le donne, italiane (piemontesi) e africane che ce l’hanno fatta nella loro scalata verso il successo umano, sociale e professionale (si veda per l’approfondimento  un POST precedente pubblicato in questo BLOG qualche tempo fa) facendo precedere la loro intervista dalla loro voce, intenta a cantare una canzone per loro importante...una di quelle canzoni che hanno rappresentato per ognuna di loro un momento felice, bello, importante della loro vita...
L’intervista, il reportage preceduto dalla voce...voce che viene ripresa da una macchina fotografica e da una macchina da presa... Frame, quindi, frammenti di vita raccontati davanti a un obbiettivo che registra tutto e immortala anche la canzone scelta un istante prima di raccontarsi (tutte le intervistate, infatti, hanno saputo di dover cantare solo in quel momento)...
Da questi incontri (nove in tutto, cinque in Italia e quattro in Kenya) sono saltate fuori altrettante canzoni...della tradizione, religiose, di ogni genere...
Tonalità e voci completamente differenti, emozioni variegate hanno prodotto un materiale davvero interessante...
In questi ultimi due mesi, dopo il mio rientro in Italia, ho proseguito il lavoro svolto in Africa dando una veste armonica e timbrica a quelle voci bellissime e nude... In definitiva ho cercato di connotare ogni interpretazione con uno stile strumentale che fosse assonante con l’intenzione interpretativa delle donne intervistate...
Ognuna di queste brevissime canzoni (venti/trenta/quaranta secondi di pura evocazione) servirà da introduzione e da coda alle rispettive interviste... Il pubblico, quindi, conoscerà la voce delle protagoniste ancor prima del loro volto e delle loro storie... La Musica come passepartout in grado di condurre le parole delle donne (che non hanno avuto certo una vita "comoda") nel cuore delle persone che le ascolteranno a migliaia di chilometri di distanza...
Allo stesso tempo, nel mio soggiorno a Nairobi, ho composto una canzone, un inno alla parità di genere o, meglio (come mi ha fatto notare recentemente l’amica Paola Mazza di CrescereInsieme) alla parità di diritti... Il suo titolo è “Equality”... Subito dopo la scrittura del brano è avvenuta una cosa bella (almeno per me) e interessante: con uno spartito ancora incompleto (la partitura precisa è nata dopo) ho incominciato a suonare "Equality" con un nutrito gruppo di docenti della scuola di Musica e danza Banjuka dello Slum di Baba Dogo (leggi nel BLOG del progetto: Lab. musicali)... I colleghi kenioti hanno quindi dato il loro importante contributo al progetto musicale con entusiasmo e competenza... 



Maurizio Paganelli, segue le prove del gruppo dei docenti di Baba Dogo







Maurizio Paganelli circondato dai bambini della scuola di Musica di Baba Dogo mentre prende appunti


Successivamente l’insegnante di danza della medesima scuola, Beth (che è anche una delle donne intervistate...leggi nel BLOG del progetto: La versione di Beth), ha realizzato le coreografie “africane” sul brano che io e gli amici di Nairobi abbiamo suonato in tempo reale nella sala prove della scuola...

Beth, insegnante di danza nella scuola di Baba Dogo









In questi ultimi giorni il testimone dell’emozione è passato  alle ragazze e ai ragazzi dei Licei Musicale e Coreutico dell’Istituto “Saluzzo - Plana” di Alessandria...
Lo staff composto Maurizio Paganelli, Enrico Minasso e Francesco Morino è venuto a trovarci a scuola all’inizio del mese di novembre per assistere alle nostre prove, con l'orchestra e con il corpo di ballo, così come hanno fatto nei giorni di Nairobi...

Il giornalista ha intervistato una ragazza della nostra scuola (leggi nel BLOG: La versione di Lucrezia), ha assistito alle prove d’orchestra e ha preso appunti sul nostro modo di lavorare...Il suo racconto è pubblicato nelle pagine del sito dedicato al progetto e su Repubblica...
Ecco gli scatti che ritraggono le sezioni dell'orchestra mentre registra il brano "Equality" sotto la maestria tecnica del Prof. Giuseppe Parisi, docente di Tecnologie Musicali...











Il Prof. Alessandro Pellegrino aggiunge colori al brano





Il Prof. Giuseppe Parisi, grande maestro dei suoni
Voci...Frame...emozioni...a cavallo di due mondi, quello africano e quello italiano, così lontani e diversi...periferici allo stesso modo in un mondo i cui angoli più reconditi (può una sfera avere angoli?) non si incontrano mai...

(le ragazze del Liceo Coreutico "Saluzzo Plana" di Alessandria  in azione...)



Maurizio Paganelli, gratificato e sorpreso dalla performance delle ragazze, esprime il suo entusiastico giudizio




Eppure...il cerchio si chiuderà...il progetto diventerà un format pronto per essere divulgato in tutte le scuole italiane e keniane (e del mondo) che ne faranno richiesta... La nostra musica, suonata, cantata e danzata, sarà la colonna sonora di tutti quei racconti, importanti e spesso faticosi... Ai nostri suoni, alle nostre voci si uniranno anche quelle di alcune star africane: Eric Wainaina, cantante keniota che a Nairobi ha deciso di continuare a vivere e lavorare, CalledOut, nigeriano di origine e londinese di residenza, famoso in tutta Africa, Naomi Wachira, keniana ma residente a Seattle... Tutti e tre hanno aderito al progetto e hanno deciso di dare il loro contributo musicale (leggi nel BLOG: Lab. musicali)... 

Il nostro racconto corale diventerà un messaggio importante per tutte e tutti...un inno alla rinascita, alla crescita, all’amore e alla speranza...
Allora sì...il nostro lavoro sarà davvero concluso...allora sì...gli angoli della terra saranno smussati...anche i più acuti...i più nascosti...i più diversi...

Buona serata...

giovedì 31 ottobre 2019

31/10/2019... La restituzione delle periferie e alle periferie del mondo


Buon pomeriggio...


Lo spettacolo “Siamo periferie del mondo: punti di vista, spunti di vita” rappresenta per me una sorta di “restituzione” all’amico e grande uomo, dott. Gianfranco Morino, al mio istituto, “Saluzzo - Plana” di Alessandria, alle mie allieve e ai miei allievi del Liceo Musicale e, soprattutto, a quei bambini e a quelle bambine di Nairobi e della Masailand, ai loro occhi che, in quei giorni del mio primo viaggio in Africa (era lo scorso gennaio), mi hanno regalato delle sensazioni così concrete da essere indescrivibili...


L’Africa che, grazie a Gianfranco,  ho conosciuto io in quei giorni, (ma anche un mese fa, nel corso del secondo viaggio) non si può descrivere a parole...neppure con le immagini...in entrambe mancano gli odori, forti, della povertà e della disperazione...mancano i profumi della speranza, della serenità interiore...viva e presente nonostante tutto...
La Musica, forse, riesce di più a veicolare certe sensazioni...forse proprio perché è asemantica...e per questo, in qualche modo "magica"...


Lo spettacolo che ho scritto, con quei dialoghi apparentemente leggeri - che raccontano di un'abitudine tutta occidentale di lamentarsi delle piccole cose quotidiane-, nelle mie intenzioni doveva servire da passepartout  per condurre un pubblico “normale” nelle immagini, decisamente contrastanti, della vita  quotidiana negli Slums di Nairobi e nelle nostre case...
Credo che l’esperimento delle “periferie del mondo” sia riuscito molto bene...perché, da quello che ho visto (e sentito), siamo riusciti a scuotere le coscienze delle tante persone presenti...


Musica, parole...immagini...certo non gli odori...ma quelle immagini...di vita, difficile, immersa nella nostra, certamente molto più abbordabile, ci hanno fatto capire che, a differenza dei tanti bei concetti sull’uguaglianza, noi essere umani siamo divisi in caste morali e materiali...


Non c’è giustizia in questo mondo...ma noi potremo renderlo più equo anche semplicemente avendo presente quello che succede altrove, oltre la nostra casa, la nostra città...oltre i nostri confini... La conoscenza può portare al miglioramento dell’esistenza...
In questo viaggio sono tante le persone che devo ringraziare..
Ieri sera, travolto da emozioni e stanchezza, ho dimenticato molti... Riprovo ora a fare un elenco più che altro emotivo...


Grazie a Gianfranco Morino e a WorldFriendes, per avermi dato l’opportunità di  conoscere quel mondo incredibile
Grazie ai miei compagni di viaggio: i fotografi Enrico Minasso, Giorgio Ferraro e Marco Leoncino per aver fermato quegli istanti, ormai immortali...
Grazie a Francesco Morino, per i suoi importanti contributi video...
Grazie al Sindaco di Acqui Terme e a tutta l’amministrazione comunale, per aver accolto e realizzato  il nostro progetto...
Grazie al numerosissimo pubblico accorso, ieri sera, ad ascoltarci e a vederci...
Grazie alle mie colleghe e ai miei colleghi:
Max di Lullo, che ha curato con grande capacità i cantanti
Alessandra Gho, Luca Serrapiglio, Simone Telandro, Silvio Verri, Irene Viglietti, presenti sin dalle prime ore del pomeriggio di quel lungo giorno...
Danila Scavio,  Davide Lomonaco, Raffaella Mazzella, Elena Scorza, Rita Rossa, al nostro grande tecnico Gianfranco Tomasello di laboratorio...presenti la sera...


Sicuramente i miei colleghi erano di più ma, poiché impegnato sul palco, prima, durante e dopo la rappresentazione, non ho potuto vederli e memorizzarli...
Grazie ad Archicultura, per tutto quello che ha fatto (tanto) per realizzare il nostro sogno...


Grazie a Nuova Terzo Musica, per esserci sempre...
Grazie  a My Stage, ad Alberto Bottero e Barbara Dolermo...per i magnifici suoni e la generosità...
Grazie a Eleonora Trivella per averci condotto per mano nella scaletta articolata della serata...
Grazie al mio istituto, per aver aderito ai miei progetti “africani”...
Grazie alle mie meravigliose ragazze e ai miei meravigliosi ragazzi...per come sono e per cosa fanno...e come lo fanno...grazie ai loro genitori...sempre presenti ed entusiasti...


Sono felice...oggi...come in quei giorni di Nairobi...


Buona giornata...