Care lettrici e lettori fedeli, il conteggio di Net-parade,ogni mese, parte da zero. E' mia intenzione posizionare il mio BLOG nel punto più alto possibile delle classifiche. Per farlo ho bisogno del vostro aiuto. Cliccate sul banner qui sopra. Non occorrono dati personali, basta cliccare su "sì, confermo il voto"...SI PUO' FARE OGNI ORA! GRAZIE!

domenica 25 gennaio 2015

25/01/2015 Domenica pomeriggio... Natalie e il suo pianoforte...

Buon pomeriggio...


Devo innanzitutto ringraziare l'amico Maurilio per aver condiviso, qualche giorno fa, questo video sulla mia pagina Facebook...
Si tratta di una ripresa amatoriale fatta a Natalie Trayling, una signora di una certa età dalla vita complicata e faticosa...
Natalie è australiana, ha vissuto la sua infanzia a Perth... I suoi genitori erano poveri... 
Natalie ha studiato pianoforte dalle suore, durante le scuole elementari (non si chiamano così laggiù ma rendono l'idea)... Il suo talento era notevole al punto che, a 15 anni, vinse una borsa di studio presso la Royal Academy of Music di Londra (come il pianista, suo connazionale, David Helfgott, a cui fu dedicato il film "Shine", conoscete?)... Natalie rifiutò la borsa di studio che, certamente, le avrebbe risolto la vita... Rinunciò per non gravare sull'economia disperata dei suoi...


Da lì la sua vita fu in salita...o in discesa (per andare all'inferno si scende, no?)... Si sposò...ebbe quattro figli... Perse le due femmine rispettivamente per incidente e per fibrosi cistica...
Il marito divorziò... La sua parabola discendente continuò a portarla nel baratro più profondo...
Si trasferì a  Melbourne nel 1993 dove passò qualche tempo in hotel... Non poteva andare avanti molto tempo così... Alla fine si trovò per strada... Viveva di accattonaggio, dormendo dove e come poteva...
Per caso incontrò un pianoforte...lo suonò...non aveva dimenticato la Musica...né quest'ultima si era dimenticata di lei... 


Fu notata... 
I servizi sociali si interessarono a lei... Le fecero suonare il pianoforte in un hotel qualche giorno alla settimana... In questo caso poteva contare su qualche somma di denaro... Fu all'ex marito che venne l'idea di acquistarle un pianoforte elettrico per metterle a disposizione uno strumento in modo che potesse esibirsi per un pubblico maggiore... Da quel giorno Natalie fa i suoi concerti per la gente che cammina...gente che si ferma, ascolta le sue composizioni e quelle del repertorio classico di tradizione... Il pianoforte glielo porta "in giro" suo figlio Matthew...


Lei non vuole soldi...suona per la felicità di farlo... Non mette neppure qualcosa per raccogliere le offerte che, comunque, arrivano lo stesso e copiose...
A Natalie interessa solamente suonare... 
E' quella la sua vera ricchezza...






A questa sera...

5 commenti:

  1. Mamma mia che personaggio e che storia di vita!!! Persona sicuramente da ammirare per le prove che la vita gli ha dato e per la passione che mette nella musica! Si vede da come suona che è tutta la sua vita

    RispondiElimina
  2. possibile che non l hanno mai registrata dal vivo?...esiste per caso un suo cd

    attendo una risposta...

    RispondiElimina
  3. https://www.youtube.com/watch?v=lqm6HJKSwIA&list=PL7k50NASdslJSIIL5yvfIXP6lbvx_hU0V
    Natalia Trailing from Australia is the most remarkable unknown pianist and composer.

    RispondiElimina
  4. Quelle mani così devastate dal tempo diventano cattedrali....ed i suoi piedi così esili sono le ali che ti portano così lontano in una dimensione dove solo pochi hanno il privilegio di essere condotti.
    Una vera tempesta di emozioni...dalla serenità al pianto passando dalla rabbia per il tempo che la ruberà a questa terra....

    RispondiElimina