Care lettrici e lettori fedeli, il conteggio di Net-parade,ogni mese, parte da zero. E' mia intenzione posizionare il mio BLOG nel punto più alto possibile delle classifiche. Per farlo ho bisogno del vostro aiuto. Cliccate sul banner qui sopra. Non occorrono dati personali, basta cliccare su "sì, confermo il voto"...SI PUO' FARE OGNI ORA! GRAZIE!

domenica 26 dicembre 2021

26/12/2021...Domenica pomeriggio...a bocce ferme e cuore in movimento

 Buon giorno...

I giorni di festa ci fanno fermare...ci fanno respirare...interrompono la corsa frenetica dei giorni "normali" e ci "costringono" a ritornare sui nostri pensieri...

Quello che in questo momento mi attraversa il cuore si riferisce a ciò che è successo esattamente una settimana fa...

Parlo del sottoscritto e dell'amato liceo musicale nel quale insegno dal giorno della sua nascita e della mia rinascita...

Sono passati quasi due anni da quando il mondo si è fermato...quasi due anni solari e due anni scolastici... Anche noi del Liceo Musicale, come tutti i musicisti, abbiamo dovuto smettere di fare concerti... Per un musicista, smettere di suonare è un po' come smettere di volare...anche volendo... Volere è potere, si dice, ma volere non è volare e noi, senza Musica, non voliamo...

Dunque, per andare al sodo, quest'anno sembrava un anno diverso, non come quelli precedenti la pandemia ma comunque migliore degli ultimi due e, forse, lo è... I numeri dei contagi non mi danno ragione ma, considerando tutto, vaccini, green pass più o meno rafforzati, tamponi a catena, tutto sembrava preludere a una sorta di normalità...

E infatti, ecco spuntare come da un cilindro magico, una serie di concerti della nostra orchestra...a Venaria Reale, a Novi Ligure e a Mirabello Monferrato... A settembre non sembrava possibile ipotizzare la ripresa delle prove della nostra orchestra al completo...invece...ecco il "miracolo"...questi tre concerti ci hanno dato il "La" per intonare una nuova vita artistica...  Hanno ripreso le prove prima le ragazze, per il concerto di Venaria Reale, poi, gradualmente, si sono aggiunti i ragazzi...non tutti...sarebbero stati troppi tutti insieme... Ma era comunque bello ritrovarci per fare musica insieme...

Come sono andate le cose lo sapete...a metà dicembre la situazione Covid ha ripreso a preoccupare al punto da convincere molti organizzatori di eventi a ritornare sui loro passi... Non quelli che avevano pensato a noi...loro hanno resistito e noi con loro...

Per farla breve...

A due giorni dal concerto di Novi Ligure, ecco la prima doccia fredda: la classe quinta viene messa in quarantena...l'orchestra, a questo punto, si è trovata in un soffio senza le viole, i violoncelli, i contrabbassi, tutte le percussioniste,  il primo e secondo flauto... 

Insomma un disastro... Noi, nel nostro liceo, abbiamo imparato a non arrenderci e, quindi, abbiamo deciso di andare con l'orchestra privata di tutte quelle prime parti... Ci rimanevano una viola, un violoncello, un flauto nessun percussionista... 

Le nostre risorse sono tante...ed ecco spuntare alle percussioni i ragazzi delle altre classi che quest'anno non avevano mai suonato con noi...così è andata per i flauti...così per le altre sezioni... Abbiamo ripartito le parti fra le cantanti restanti e siamo partiti in quarta (Anche perché la quinta non era più con noi)... Ho poi chiamato un ex allievo, Nicholas Stellati al violoncello che ha subito risposto "presente" per entrambi i concerti, quello di sabato 18 dicembre e quello di domenica 19 dicembre. Così ha fatto anche l'"ex" Valentina Musso, clarinettista, sempre presente. E' poi intervenuto il collega, M° Alessandro Buccini, alla viola, a sostenere l'unica esecutrice rimasta. Poi, graditissimo, è giunto il M° Andrea Serrapiglio, violoncellista... Essendo di Novi Ligure, ha deciso di correre in nostro soccorso per il primo dei due concerti... Approfitto di questo POST per ringraziarli tutti di cuore per il grandissimo aiuto dato....

Le "sorprese" negative non erano comunque finite... Alla vigilia del concerto di sabato, ecco l'altra mazzata: una delle due pianiste (entrambe le pianiste appartengono alla classe seconda) e altre due compagne, entrambe componenti effettive dell'orchestra,  si sono trovate diritte diritte in quarantena... Mancavano poco più di dodici ore al concerto...ho immediatamente telefonato a Gabriele, pianista della classe quarta e dell'orchestra (quest'anno ancora inutilizzato) che, in tempi da record, ha imparato i brani della pianista in STOP...

Per farla ancora più breve...il concerto è andato benissimo. Tutti noi abbiamo dimostrato di aver davvero una tempra incredibile, in grado di farci superare ogni difficoltà... La nostra orchestra, il nostro liceo è davvero una scuola di vita!

Carichi come non mai, eccoci pronti per affrontare il concerto di Mirabello Monferrato, previsto per il giorno dopo... Sapevo che Gabriele non ci sarebbe stato per pregressi impegni... Preventivamente avevo già dato le parti alla pianista "superstite"...

Potete immaginare cosa sia successo tra il sabato e la domenica... Alle 14:00 del dì di festa ho appreso che tutta la classe seconda, per precauzione, era stata messa in quarantena... FANTASTICO! A quel punto l'orchestra si è trovata privata dell'unica pianista e di un'altra buona fetta di esecutrici ed esecutori...

Avrei potuto gettare la spugna ma due sono state le cose che non mi hanno fatto arrendere: il non voler deludere la mia ex allieva casalese Giulia, che ci ha fortemente voluti per onorare la memoria del fratello Mirco che ci ha lasciato qualche anno fa, e la meravigliosa risposta del resto dell'orchestra.

Piuttosto preoccupato, come un naufrago su una zattera in mezzo all'oceano, ho inviato un messaggio vocale sul gruppo dell'orchestra su WhatsApp spiegando la situazione e chiedendo la disponibilità degli altri a partecipare comunque. A quel punto erano rimaste le classi prima, terza e quarta. Ebbene...TUTTE/I hanno risposto "presente"... Alle coraggiose e ai coraggiosi si sono aggiunte alcune altre "ex" allieve che si sono unite a Valentina e Nicholas. Le voglio citare tutte perché a loro rivolgo il mio più grande grazie e l'abbraccio più forte che ho: Alessia Cervino, Rosa Coppola, Giulia Deganutti, Greta Orbelli che hanno dato una grandissima mano agli archi... Non solo! Si sono uniti a noi anche due papà, musicisti professionisti, che hanno dato una mano, e che mano, al nostro gruppo! E' stato bellissimo vedere padre e figlia e padre e figlio affiancati in sezione in un pomeriggio che, ora che ve lo racconto,  mi pare proprio essere stato leggendario! Per non dire di TUTTI i genitori dei ragazzi che, senza esitare, hanno portato i loro figli nelle due location dei concerti e hanno dato una mano a trasportate gli strumenti e i leggii...il successo dei due concerti è anche loro!

Il pianoforte, alla fine, l'ho suonato io mentre dirigevo e mixavo le cantanti...

Sapete cosa vi dico?

Quel concerto è venuto benissimo! E' stato una meraviglia! Perché quel pomeriggio abbiamo dimostrato a tutte/i, ma soprattutto a noi stessi, che noi del Liceo Musicale "Saluzzo - Plana" siamo davvero una famiglia, un gruppo vincente, al di là del termine dell'esperienza scolastica...perché la vita va avanti anche dopo i cinque anni di scuola e noi tutte/i ci siamo sempre dentro...perché, come dice il nostro motto, #WeAreFamily...e...io amo questa famiglia!

Grazie!


Fotografie di Novi Ligure



































Foto di Mirabello Monferrato


















2 commenti:

  1. Una vera storia di Natale.. Miracolo di affetti, passione e stima.. Applausi alla generosità dei musicisti e grazie al Maestro che valorizza e unisce studenti e artisti...

    RispondiElimina